Dall’incontro con gli allievi della classe 2° C della scuola secondaria di primo grado di Calimera è emerso come la Prevenzione Primaria sia legata alla capacità di ognuno di noi di compiere azioni per anticipare ed evitare che accadano degli eventi inaspettati e negativi. Prevenzione è la comprensione dei nostri limiti, oltre i quali possiamo nuocere a noi stessi, agli altre e all’ambiente. I limiti del prevenire possono essere imposti dallo stato, che in maniera contraddittoria offre delle risorse utili alla prevenzione ma allo stesso tempo ne esclude la possibilità di utilizzo, in particolare per le realtà territoriali più piccole (come l’esortazione a comprare macchine elettriche e l’inesistenza di punti di ricarica nel proprio paese). Prevenzione è anche associata al concetto di conoscenza e di informazione: gli adulti non comunicano in modo corretto e spesso per proteggere “occultano” informazioni che riguardano la salute, la natura e l’ambiente, trasmettendo la sensazione che stiano nascondendo una grande verità di un mondo ammalato. Prevenzione è dare spazio al bisogno e alla richiesta di essere maggiormente coinvolti e informati.

Psicologa Lilt: Silvia Errico

L’incontro si è svolto con la collaborazione della volontaria Annarita Rossetti.

0 0 vote
Article Rating