Dall’incontro con un gruppo di allievi provenienti da diverse classi seconde della scuola secondaria di primo grado di Galatina- Polo 3 è emerso come le preoccupazioni tipiche degli adulti ricadano comunque nel vissuto dei ragazzi: incertezze economiche, sanità precaria, disoccupazione, smaltimento dei rifiuti e inquinamento interferiscono prepotentemente con il benessere (fisico e psicologico) di grandi e piccoli. La gestione diretta del benessere, per questo gruppo di allievi, è comunque necessaria attraverso la capacità di migliorare noi stessi, riducendo al minimo l’individualismo per migliorare il rapporto con chi ci circonda (aggressività ridotta, autocorrezione).

 

Psicologa: Anna Lucia Rapanà

 

0 0 vote
Article Rating